Ciao mi chiamo Luana, ho 11 anni,e vorrei raccontarvi una   storia di una gattina di nome Pallina.
E' una micia ancora cucciola che ha un folto pelo bianco (chissa' che caldo d'estate!) ed e' soffice e dormigliona.
Tutto inizio' quando andai a casa di una mia amica(il gatto e' suo ma mi e'
piaciuto cosi' tanto che me ne ero innammorata e quindi ho voluto raccontarvi questo fatto che ci e' accaduto)
La mia amica e io abbiamo giocato un po' insieme e,poi lei ha proposto di giocare con il gatto.
Eravamo entrambi d'accordo, cosi' lo andammo a cercare; era sparito!
Subito ci siamo messe a cercare:SOTTO IL LETTO, DENTRO LA LAVATRICE, NEI CASSETTI....
Niente di niente,era sparita.
Abbiamo cercato Pallina per ore, ma nessuna traccia.
Avevamo smontato tutta casa per cercarla, e quella birichina sapete dove l'abbiamo trovata?
L' abbiamo scovata dormire dentro l'armadio!!!
PAZZESCO!!!
Comunque stava bene, si e' fatta un sonnellino di 3 ore alle nostre spalle facendoci prendere a
tutti un infarto, pero', e' perdonabile!!!
Grazie per aver ascoltato la mia storia e spero vi sia paciuta!!!
TANTISSIMI BACIONI A PALLINA CHE ADESSO STA IN VACANZA E SPERO CHE SI DIVERTA UN MONDO, ANZI DUE MONDI!!!!!!!

Carissimo Playcat, mi chiamo Katia ( 27 anni ) ed ho un'amica-micia di nome Oscarina....!
Navigando in Internet ho beccato tra mille siti dedicati agli "amici-mici"....anche il Vostro... che è a dir poco spettacolare e fantastico, sia per i links che presentate, ma e soprattutto, perchè è un sito che rispetta queste bestiole come fossero degli esseri umani........ED E' QUESTA LA COSA PRINCIPALE!!!!!! Sono davvero molto contenta di poter parlare con Voi, ma il motivo principale per il quale Vi sto scrivendo è che desideravo raccontarVi la mia storia...o meglio, la storia della mia adorata Oscarina, magari per vederla un giorno in Internet, sul Vostro carinissimo sito!!! Come dicevo mi chiamo Katia ed ho 27 anni.....tutto è iniziato il 3 Agosto di sette anni fa, quando, mentre stavo facendo la mia solita corsa in mountain-bike durante le vacanze estive, mi accorsi che sull'asfalto c'era un piccolo batuffolo di un arancione chiarissimo.......Pensavo si trattasse di un topino, ma passandoci
accanto riuscì a stento a sentire un leggerissimo miagolio di paura!!!! Mi chinai e mi accorsi che si trattava di un micino, talmente piccolo, talmente tenero che non ci pensai mezza volta a prenderlo nel palmo della mia mano ( ci entrava perfettamente....BEI TEMPI!!!)...per portarlo, direttissimo, a casa....!!! Per tutto il tragitto lo tenni sotto il mento, giusto per dargli un po' di calore e non fargli sentire freddo!!!!....Da allora non ci siamo mai più separati: infatti mi accorsi che aveva anche gli occhietti ancora chiusi, e solo con gli impacchi di camomilla sono riuscita a sostituire (quasi) la mamma-gatta ed a farglieli aprire senza difficoltà!!! L'ho curato come un neonato.........OPS.....dimenticavo!!!! Quello stesso giorno gli avevamo dato il primo nome...Oscar, ma il giorno seguente mia zia si accorse che si trattava di una femmina e così abbiamo pensato di adattare lo stesso nome, ma al femminile..per cui
OSCARINA!!!!! Oscarina è diventata l'amore della nostra casa....anche se purtroppo, sin dalla nascita ( come avete potuto leggere) non è MAI stata  fortunata: ha avuto qualche problema fisico, che tutt'ora stiamo curando, ed ha subito un'intervento chirurgico; ma ha una tempra talmente forte che non solo ha superato tutto brillantemente, ma per poterla reggere hanno dovuto farle 4 punture di anestesia!!!!! Come tutti i mici dorme tantissimo, è una gran poltrona e mangia come un maialino: sono costretta a darle solo carni bianche e pasta bollita, ma se potesse la sua dieta comprenderebbe volentieri fagioli, castagne, uovo, pane con le olive, ceci, legumi vari..e torte casarecce!!!!! D'inverno adora dormire ai piedi del mio letto, mentre d'estate il suo passatempo preferito è quello di bere direttamente dalla fontana!!!! In questo momento si sta godendo le sue vacanze al mare insieme a mio fratello, ma a me manca da morire, nonvedo l'ora di andarla a trovare e di poter festeggiare con una delle solite torte, preparate da me, il suo settimo compleanno che ricorrerà il 1° di Agosto!!!!
Ne approfitto per mandarle i miei Auguri via Internet e migliaia di bacini!!!
A Voi, mille grazie per avermi dato la possibilità di far conoscere
la mia Oscarina al mondo!!! Grazie mille e tanti complimenti ancora.
Katya!!!!

Mi chiamo Susanna e, con molto piacere, desidero raccontare l'incontro con il mio angioletto peloso.
Accadde in settembre mentre io e la mia collega rientravamo in ufficio. Fu lei ad accorgersi che sul bordo della strada, sotto ad un'auto parcheggiata c'era un cucciolo di gatto di circa 4 mesi. Accanto all'animale qualcuno aveva gentilmente offerto del cibo ma il gatto se ne stava immobile tutto ranicchiato, senza miagolare sembrava assente forse era spaventato. Ho sempre amato gli animali sin da quando ero bambina ma in quel momento mi sentivo totalmente disinteressata anzi, ero pure insofferente per il tempo che la mia collega dedicava a quell'animale. Dovetti arrendermi dal momento che attorno a noi si era creato un gruzzolo di gente, tutti preoccupati ma nessuno disposto a fare qualcosa finchè, d'accordo con una signora decisi che lei avrebbe portato il gatto dal veterinario ed io sarei andata a riprenderlo A PATTO che qualcuno poi se ne prendesse cura. Ovviamente mi ritrovai a ritirare il gatto, che si rivelò essere una gatta, senza nessuno che volesse portarselo a casa. A quel tempo abitavo sola, conducevo una vita da single, sempre fuori casa, come potevo tenere un animale? Accondiscesi a tenere la gatta solo per il week-end. Così Joshia, questo è il suo nome, entrò in casa mia e per lei fu subito shock! Ovviamente non potevo permettere che quel ricettacolo di pulci se ne andasse in giro per casa così preparai 2 bacinelle d'acqua tiepida una con sapone ed una senza. Presi Joshia e la immersi nella bacinella con sapone, tentò debolmente di scappare, emise un fievole miagolio ma io velocemente la trasferii nella seconda bacinella per risciacquarla ma, proprio quando avevo quasi finito, Joshia svenne!!!! Mi colse il panico. l'ho uccisa!?!?! Presi l'asciugamano e l'avvolsi, presi il phon ed iniziai ad asciugarla fregandole il pelo per accelerare l'asciugatura. Smisi quando vidi che si stava riprendendo. Che sollievo !!!!!!!!!!!!! La ricoprii con una coperta e la misi sul divano. Fu in quel momento sì in quel momento che si divincolò dalla coperta e si mise in posizione di "studio" sul bordo del divano e, senza dire miagolii mi fissò. Giuro, ancora oggi non resisto al suo sguardo, gli occhi più verdi di qualsiasi smeraldo, il musetto tondo ed il naso rosa su uno sfondo di chiazze rosse, marron, gialle, bianche e lo sguardo più buono di qualsiasi cioccolato al latte. FU SUBITO AMORE. Sono passati 3 anni da allora e tra me i Joshia c'è un'intesa gattoumana speciale. E' intelligente, dolce e affettuosa ed io, da quando c'è lei esco più raramente e quando mi allontano da casa (per pochi giorni), mi manca tremendamente.
Grazie e ...ciao! SUSANNA

Continua ...............>>>

 

PLAYCAT MAGAZINE