Salve mi chiamo Luis.
Sono un gatto di quattro anni, rosso e bianco.
I miei giochi preferiti sono il nascondino e il grattare le porte della casa ( sperando sempre che la mia padrona non mi veda.)
Il mio piatto preferito il cuore di vitello ma non rifiuto mai una patata americana, dei fagioli, delle castagne.
Ho avuto un'infanzia sgradevole dettata da un paio di malattie, e aim, per questo mi sono dovuto privare di certi attributi che fanno la differenza tra un maschio e una femmina.
Come potete vedere ora mi sono ristabilito bene e godo di un' ottima forma.
L' unico difetto che non riesco a levarmi e quello di andare immancabilmente a sbatere il muso contro le pareti della casa quando mi lancio in furibonde corse.
Qualcuno puo' insegnarmi come si f a frenare in tempo?
E gi che ci siamo anche in partenza o qualche difficolta di aderenza e, specialmente quando devo scappare in fretta, slitto sempre sul pavimento perdendo cosi preziosi secondi dando modo alla mia padrona di prendermi sempre.
Adesso vi saluto perch se non dormo le mie 16 ore quotidiane va a finire che mi ammalo.
Salutoni Luis


Mi chiamo Augusta e sono in possesso da circa sette anni di una micia tutta nera con alcuni peli bianchi e dei lunghi baffi. Il suo pelo un p pi lungo del solito in quanto il suo pap era di razza con il pelo lungo. Lei molto grossa in confronto agli altri gatti della sua et: il suo pelo splendente, ha gli occhi verdi invece di gialli, mangia molto; i suoi piatti preferiti sono il tonno al naturale, il roasbeef, la tartara con erba cipollina ed il petto di tacchino cotto al microonde.
Vive con me da quando nata, e non si mai allontana da casa per pi di un giorno. Al principio stato un p difficile perch lei era molto vivace e rompeva tutto quello che trovava sulla sua stradaa, ora che cresciuta ed invecchiata molto tranquilla, ma allegra e simpatica.
Da quando ha perso il suo primo e grande amore Giacomo, l'ex micio dei miei vicini di casa, si affezzionata a Martino, il cricetino che vive con me:
Martino in verit una Martina, ma non importa. Lei gli fa la guardia, ma sono sicura che non gli farebbe mai del male. Pallina si diverte a guardare Martino quando gira veloce nella sua ruota.
Durante l'inverno passa ore interminabili con me sui miei libri mentre studio, oppure se la caccio via si va a rifugiare sul videoregistratore nella camera dei miei genitori.
Io e lei passiamo molto tempo insieme; ci capiamo solo con lo sguardo. Un giorno quando sono tornata da scuola era arrottolata in una scatola da scarpe, invece di venirmi in contro rimasta li accucciata; ho capito subito che non stava bene. Il veterinario disse che era una broncopolmonite bilaterale. Tutti i pomeriggi seguenti la portai a fare la terapia dal veterinario. Io credo che lei in qualche modo capisaca e mia sia riconosciente.
LO SPERO!!!!!
Quando io sono ammalata invece lei non sia llontana dalla mia camera se non per i bisognini e per mangiare.
Pallina una micia molto fortunata perch trattata come una persona, ha persone che l'adorano e che la coccolano, ha un grande cortile tutto per lei dove giocare e divertirsi. Insomma fa la tipica vita da gatto in pensione.
CIAO da Augusta e Pallina


Ciao, vi presento i miei tre gioielli si chiamano Pollicino, la Matta e la Negra. Quello rosso l'ho trovato in uno stato pietoso e dopo averlo svezzato l'ho regalato alla mia amica ( il terzo della serie)...
Elisa Villa


Continua ...............>>>

 

PLAYCAT MAGAZINE